Loading...
Home 2018-05-15T15:28:37+00:00

GIOCARE CON I CONFINI

21 luglio / 4 agosto 2018
Colli Asolani, Pedemontana del Grappa, Montello TREVISO

Ai confini è dedicata la nona edizione di Vacanze dell’anima. Uni invito a conoscerli, renderli porosi, ampliarli… oltrepassarli senza distruggerli, giocando piuttosto, con i limiti e le possibilità a cui danno vita.

Come ogni anno, il festival propone esperienze artistiche e culturali, non semplicemente appuntamenti, occasioni di incontro e scambio tra “palco e platea”. I temi dell’agenda internazionale vengono tradotti e messi in relazione al territorio, all’identità dei luoghi e delle persone che li abitano e li visitano, cercando stimoli da consegnare alla comunità che si forma attorno al progetto.

Senza vincitori né vinti è l’evento simbolo di questa edizione, già nel titolo dissolve la distanza tra due schieramenti, trasmuta nemici e avversari in uomini, semplicemente.

Su questa scia il programma propone piccole incursioni che provano a sciogliere barriere sociali e culturali, concretamente, utilizza arte e cultura come strumenti di incontro, invita il territorio a vivere e raccontare le proprie sfide, a camminare sul crinale tra conosciuto e sconosciuto, e mescolare, trasformare, innovare.

Immersi nel paesaggio-palcoscenico della pedemontana trevigiana, un programma di esperienze da vivere in natura, nei luoghi del quotidiano, spazi riservati alla cultura… e alla vita.
A breve il programma completo.

Marco Paolini e Simone Cristicchi

SENZA VINCITORI NÉ VINTI

Con Marco Paolini e Simone Cristicchi

Di Francesco Niccolini e Mario Rigoni Stern

Musica di Alessandro Grego

Con la partecipazione del coro Valcavasia

28 e 29 luglio / Monte Tomba

Scritto a quattro mani da Mario Rigoni Stern e Francesco Niccolini, con la musica originale di Alessandro Grego, il testo teatrale torna sul Monte Tomba con una nuova edizione, memorabile.

Sono Marco Paolini e Simone Cristicchi, per la prima volta insieme, a dare corpo e voce a due uomini, normali e straordinari, mentre vivono l’assurdità del conflitto, a portare il canto di questa orazione nei luoghi di contesa: la guerra non serve a nessuno.

Senza vincitori né vinti compie nel 2018 dieci anni e si regala la sua seconda straordinaria edizione. Coincide con “la prima volta” in scena dell’insolita coppia Paolini-Cristicchi e si realizza a dieci anni dalla morte di Mario Rigoni Stern.

Nel centenario della Grande Guerra, il terreno di battaglia del Massiccio del Grappa diventa palcoscenico per celebrare la fine del conflitto e, insieme, un’idea di pace che dissolve i confini tra “diversi”.

Oltre la retorica del sacrificio che ammanta paesi e città, in monumenti e lapidi, nei nomi di piazze e vie, il racconto entra nei giorni della prima Guerra Mondiale, accompagna dentro la vita dei due protagonisti, tocca il sapore di morte e desolazione, l’inutilità della vittoria.

Un omaggio a 6 milioni di giovani ragazzi massacrati, italiani, austriaci, tedeschi…Ragazzi di vent’anni, tutti uguali, identici, morti uno per mano dell’altro. Una voce levata contro l’inutilità della guerra, messa a nudo in tutta la sua insensatezza, con la forza asciutta che caratterizza tutta l’opera di Stern, cantore della pace, che ha vissuto in prima persona le pagine più tristi del secondo conflitto mondiale, e dal drammaturgo Francesco Niccolini, coautore assieme a Paolini, de Il Milione – quaderno veneziano, Parlamento chimico e ITIS Galileo.

Sulla cima del Monte Tomba (ore 21, Cavaso del Tomba – Treviso), proprio nel luogo in cui passava il fronte del Grappa dopo la rotta di Caporetto, teatro di violenti scontri fino al giugno del 1918, si celebra la fine della Guerra, provando a superare l’idea di offesa e difesa dei confini.

Sarà il paesaggio del conflitto ad ospitare l’evento, che si svolgerà all’aperto, con qualsiasi tempo. La salita alla cima, insieme alla natura fiera delle montagne, sarà un’immersione nell’atmosfera di quei giorni, tanto per gli attori quanto per il pubblico.

Insieme ai narratori, ad interpretare le musiche originali composte da Alessandro Grego, ci saranno il Coro Valcavasia e quattro musicisti, diretti da Filippo Faes, sul palco al piano: alla viola Anna Serova, alla chitarra Isaac De Martin, al violino Alaa Arsheed.

PREVENDITA BIGLIETTI

Senza vincitori né vinti

28 e 29 luglio, ore 21 / Monte Tomba

Prevendita
Posto unico, non numerato.

20,00 € + diritti di prevendita dal 14 maggio al 17 giugno
25,00 € + diritti di prevendita dal 18 giugno al 7 luglio
30,00 € + diritti di prevendita dall’8 al 26 luglio

Prevendita Tiketone
Punti vendita Tiketone
Prevendita Vivaticket
Punti vendita Vivaticket
Prevendita Icona Music
Punto vendita Icona Music:
Cartoleria VICTORIA – Via Montello, 6 Castelminio di Resana (TV) – tel. 0423 484396

I biglietti acquistati online possono essere spediti via posta o ritirati direttamente la sera dello spettacolo, sul posto, a partire dalle 18.30

Tutti gli altri appuntamenti del programma sono ad ingresso libero.

Informazioni
M 338 8037443 – Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30

L’evento si terrà all’aperto, con qualsiasi condizione metereologica, a quota 900 m
Si consiglia abbigliamento adeguato alla mezza montagna e per eventuali precipitazioni.

Parcheggio sul Monte Tomba
Si accede al parcheggio nei pressi dello spettacolo fino alle ore 19.00 e si potrà scendere a partire dalle ore 22.00.
Accesso a Cima Tomba da Pederobba (Via Monfenera) e da Cavaso (Via Generale Angelica. Senso unico in salita dalle ore 17.00 alle 22.00. Dalle ore 23.00 senso unico in discesa).

Salita a piedi
Sentiero 213 da località Paveion
Sentiero 211 e 212 da località Caniezza
Tempo di salita 2,5 ore per camminatori non allenati, dislivello 600 m
Parcheggio principale località Caniezza, secondo parcheggio località Paveion, Comune di Cavaso del Tomba

Pernottamento
È possibile pernottare in quota, presso strutture raggiungibili a piedi.

Informazioni logistiche e sui luoghi di pernotto in quota:
Comune di Cavaso, tel. 0423.942311 Ufficio protocollo

Informazioni turistiche:
Ufficio turistico di Asolo, tel. 0423 529046

Servizio trasporto disabili
Bus navetta dai parcheggi località Betulle e località Osteria Monfenera

NEWS